ARTICOLIGiustizia ambientale ed ecologicaPER APPROFONDIRE

Un piano per la giustizia sociale ed ecologica

Di Roy Morrison * – EcoCivilization

La morte di John Lewis ci ricorda che il potere non concede nulla senza una lotta e che la giustizia sociale ed ecologica è una conseguenza degli sforzi generazionali.

Costruire un futuro equo, giusto e prospero, radicato nella giustizia sociale ed ecologica significa un cambiamento fondamentale nel modo in cui ci trattiamo l’un l’altro, come governiamo, come lavoriamo, come proteggiamo e rigeneriamo il mondo vivente.

Ciò che John Lewis ha visto nelle crisi economiche, sociali e di salute pubblica che si sono verificate al tempo di Covid-19 e nell’omicidio di George Floyd che ha scatenato un movimento multirazziale e multietnico globale per la giustizia, è stata l’ultima incarnazione della sua ingiunzione per fare “un bel casino”. Ma, purtroppo, questo è avvenuto nel bel mezzo di un salvataggio finanziario – in gran parte dei ricchi – con miliardi che si riversano a Wall Street mentre il mercato azionario prosperava e decine di milioni di persone hanno perso il lavoro e gli effetti peggiori della pandemia li stanno subendo le persone povere, di colore, e i lavoratori essenziali.

Affinché l’elezione di Joe Biden significhi una svolta epocale verso la giustizia sociale ed ecologica non può essere un ritorno agli affari come al solito “prima di Trump”. Ciò significa la trasformazione di istituzioni, organizzazioni e imprese per seguire i nuovi mandati stabiliti dalla legge, dal regolamento, dall’usanza di perseguire fini ecologici e la giustizia.

Un sistema di mercato deve fare in modo che la crescita economica significhi miglioramento ecologico, non saccheggiamento ecologico mascherato da giustizia ecologica e sociale. L’incapacità di lottare con successo per la giustizia minerà alla fine qualsiasi speranza ecologica poiché i poveri lottano disperatamente per la sopravvivenza. La giustizia negata significa anche la continua crescita della concentrazione della ricchezza nelle mani di pochissimi.

Sei passaggi per un verde trasformativo come unico futuro

In primo luogo, gli Stati Uniti con la Cina, l’India e le nazioni OCSE guidano gli sforzi per un’accelerata trasformazione globale dell’energia da combustibile fossile ed energia nucleare a risorse rinnovabili e idrogeno verde. Questo è un esempio paradigmatico di crescita economica che significa miglioramento ecologico. Le emissioni di carbonio, l’inquinamento, l’esaurimento delle risorse e il danno ecologico devono essere ridotti. Trilioni di dollari devono essere investiti in modo produttivo nella crescita economica rinnovabile e nella creazione di posti di lavoro. I combustibili fossili e i lavoratori nucleari vanno riqualificati per lavori ben retribuiti nell’economia verde. Le risorse rinnovabili devono essere progressivamente suddivise anno per anno, mentre i combustibili fossili e le bombe nucleari vanno eliminate gradualmente in un rigoroso programma annuale.

Gli Stati Uniti dovranno collaborare con le “potenze industriali della parola” negli sforzi globali che includeranno assistenza finanziaria e tecnologica alle nazioni povere per la trasformazione ecologica.

In secondo luogo, il sistema dei prezzi deve inviare segnali chiari per la sostenibilità. I beni sostenibili devono diventare più economici, più redditizi e guadagnare quote di mercato. Ciò può essere realizzato mediante un’imposta ecologica sul valore aggiunto su tutti i beni e servizi. Più è sostenibile, minore è la tassa. Un tale sistema fiscale contribuirà inevitabilmente a una convergenza sul sostenibile per quasi tutti i beni e servizi in cerca di profitto. Le imposte ecologiche combinate con un’imposta sul patrimonio sostituiranno le imposte sul reddito.

In terzo luogo, al fine di finanziare una trasformazione ecologica e giusta, invece di aumentare le tasse, possiamo ottenere miliardi di miliardi di ricchezza valutando e monetizzando la sostenibilità a partire dal valore ecologico delle tonnellate metriche di dislocamento di anidride carbonica da fonti rinnovabili. La National Academy of Sciences (NAS) ha riscontrato che il valore dello spostamento di una tonnellata di anidride carbonica (2204 libbre) è pari a $100. Siamo in grado di creare una nuova attività regolatoria, il Sustainability Credit (SC) valutato a $100 per ogni tonnellata di anidride carbonica sostituita dall’energia rinnovabile. Sustainability Credit da gestire come parte del sistema della Federal Reserve e di altre banche centrali. Non abbiamo bisogno di tasse sul carbonio per aumentare i prezzi dei lavoratori e dei poveri. I crediti di sostenibilità saranno monetizzati come capitale versato e come liquidità nel bilancio di una Green Bank o Bank of the Commons. Le trentatre miliardi di tonnellate (gigaton) di emissioni annuali di anidride carbonica possono portare alla creazione di centinaia di miliardi di dollari, come capitale versato e contanti sui libri delle banche verdi da utilizzare per investimenti in future di fonti rinnovabili. Un gigaton di dislocamento di carbonio significa $100 miliardi di crediti di sostenibilità sui libri di una banca verde che deve prestare questo denaro per ulteriori investimenti nelle energie rinnovabili. La magia comune del finanziamento bancario: $100 miliardi di capitale versato e denaro significa prestiti di 900 miliardi in ulteriore sviluppo rinnovabile che ogni anno produce più crediti di sostenibilità che monetizzati. Gli investimenti da parte dei Sustainability Credit possono comprendere sia la trasformazione ecologica che la giustizia sociale, come un sussidio di reddito base di 1.000 dollari al mese per tutti.

L’investimento di cinquanta trilioni di dollari stimato da JPMorgan per una trasformazione globale rinnovabile dal 2020-2050 può essere facilmente prodotto dai crediti di sostenibilità come il nuovo oro basato sul valore ecologico sostenibile. Per tutto il mondo!

In quarto luogo, la trasformazione ecologica deve essere perseguita non solo nell’energia, ma in agricoltura, silvicoltura, acquacoltura e un’ecologia industriale guidata dalla ricerca di zero inquinamento e zero rifiuti. Tutti gli output di un processo vengono acquisiti e utilizzati come input da altri processi. L’imposta sul valore aggiunto ecologico genera forti incentivi economici per tali comportamenti che possono essere finanziati in modo simile attraverso la generazione di crediti di sostenibilità.

In quinto luogo, una convergenza globale su un salario di sussistenza e standard sostenibili comuni per la generazione e il sequestro del carbonio. A livello globale ci deve essere una convergenza su norme sostenibili comuni per le emissioni e il sequestro del carbonio che porti il carbonio atmosferico inferiore a 300 ppm, cioè a livelli preindustriali.

Sei, la legge e la regolamentazione devono ridefinire la condotta fiduciaria come ricerca della crescita economica ecologica nel contesto della giustizia sociale ed ecologica come guida per il governo, le istituzioni e le imprese. Ciò potrebbe anche essere codificato da un emendamento costituzionale ecologico.

Questi sei passaggi sono una ricetta per la crescita economica ecologica, per la sostenibilità, la pace e la giustizia. Rappresentano gli stimoli all’azione economica e sociale che utilizza una ricerca ecologica del profitto come incentivo per il comportamento ecologico e abbraccia l’imperativo per la ricerca della giustizia sociale ed ecologica.

Questa è una ricetta per un futuro ecologico che trasforma l’ordine del mondo industriale autodistruttivo in una civiltà ecologica. Questa è una strategia di crescita economica ecologica globale che mira a costruire una torta più grande che sia equamente e giustamente divisa, ponendo fine alla povertà e all’ingiustizia, curando allo stesso tempo l’ecosfera globale. Una crescita economica ecologica e la transizione ecologica sono un mezzo per rafforzare le nostre istituzioni democratiche e rivitalizzare la nostra democrazia.

____________________

Roy Morrison costruisce Solar Farms www.RenewableSunPartners.com Il suo prossimo libro sarà Ecological Economic Growth (EEG)

A Plan for Social and Ecological Justice

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
I agree to have my personal information transfered to MailChimp ( more information )
Autorizzo La Rete dei Numeri Pari a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche
Noi odiamo lo spam. I tuoi dati saranno usati in conformità al Regolamento (UE) 2016/679