Giustizia: il recovery plan, occasione da non perdere

Pubblicato il Pubblicato in ARTICOLI, La via libera, PER APPROFONDIRE

Il Pnrr prevede quasi tre miliardi di euro per la giustizia, di cui 2,3 per assunzioni a tempo determinato. Dalla relazione dell’ex ministro Alfonso Bonafede emergono molti problemi strutturali che la nuova guardasigilli Marta Cartabia dovrà affrontare Avviso Pubblico – 17 febbraio 2021 – La via libera L’inaugurazione dell’anno giudiziario è un momento di sintesi […]

Coronavirus, perché le donne pagano il prezzo più alto

Pubblicato il Pubblicato in ARTICOLI, La via libera, PER APPROFONDIRE

Aumentano le richieste di aiuto ai centri anti-violenza e in molte saranno costrette a scegliere tra figli e lavoro. Sono alcune conseguenze che la pandemia sta avendo sulla vita delle donne 27 aprile 2020 – Rosita Rijtano – Redattrice lavialibera Chiedono sempre più aiuto ai centri anti-violenza, fanno fatica a esercitare il diritto all’aborto, e in molte saranno […]

Il vicecapo della Polizia: “Attenti a quei fondi”

Pubblicato il Pubblicato in ARTICOLI, La via libera, Mafie, MAFIE, CORRUZIONE E ZONA GRIGIA, PER APPROFONDIRE

Il prefetto Vittorio Rizzi guida l’organismo di monitoraggio sulle infiltrazioni della criminalità nell’economia. In un colloquio, fa il punto sull’emergenza Covid-19 15 gennaio 2021 – Andrea Giambartolomei – Redattore lavialibera Più che all’usura, bisogna guardare ad altri modi con cui la criminalità aggredisce l’economia, con volumi d’affari molto più grandi, meccanismi più complessi. Lo sostiene […]

Le mani delle mafie sui porti d’Italia

Pubblicato il Pubblicato in ARTICOLI, La via libera, Mafie, MAFIE, CORRUZIONE E ZONA GRIGIA, PER APPROFONDIRE

Dal 2005 al 2017 uno scalo marittimo su sette è stato oggetto degli interessi della criminalità organizzata. Ancona, Cagliari, Genova e Gioia Tauro quelli più sfruttati 25 gennaio 2021 – Marco Antonelli – dottorando in Scienze politiche all’Università di Pisa per La via Libera Dal 2005 al 2017 un porto italiano su sette è stato […]

Alle cittadine non far sapere

Pubblicato il Pubblicato in ARTICOLI, La via libera, Mafie, PER APPROFONDIRE

Lo stato di emergenza provocato dalla pandemia ha concentrato il potere nelle mani dell’esecutivo e dei commissari. Ne hanno risentito gli spazi di confronto e la trasparenza 15 gennaio 2021 – Elena Ciccarello, Direttrice responsabile lavialibera Fate un esperimento: cercate su Google l’espressione “mi assumo la responsabilità” in associazione al soggetto premier Conte. Otterrete quasi […]